Archivi tag: ricerche

PilloleTech 4: ancora parole!

Pillole Tecnologiche nel tempo di un caffè! Se ti piacciono CONDIVIDI!

PilloleTech n4 – Ancora parole!

Serve un sinonimo o il contrario? O risalire alle origini delle parole? Etimologia! Scrivere, capire, e parlare bene è importante!

In un mondo fatto sempre più di immagini le parole restano importanti.
Farsi capire, o capire quel che si legge, fa ancora la differenza per chi non si accontenta delle figure! E l’Italiano, in mezzo a tanti neologismi e parole nuove, rimane una lingua nobile, antica, e da conoscere.

Etimo.it http://etimo.it/

Grazie al paziente lavoro di Francesco Bonomi, un programmatore, esiste da anni una copia anastatica dello storico Dizionario Etimologico di Ottorino Pianigiani, un politico e magistrato dei primi del 1900 appassionato di etimologia.

L’etimologia, per chi non lo sapesse, è la ricerca delle origini di una parola. Indaga a ritroso nel tempo per trovare i “genitori” delle parole e di come nel corso della Storia tanti vocaboli si sono mischiati tra loro fino alla definizione comune attuale.

un esempio? “Antidoto“. Composto da “Anti” (ovvero “Contro” in greco) e “Dotos” (sempre dal greco “Che può esser dato”). E difatti la parte “Anti” si usa spesso (anti-casta, anti-politica, anti-ecologico), quindi dal significato di una sola parola se ne possono capire molte. E cosa unisce il polipo al poligamo e al poliedro?

“Polys” che in greco significa “molto”, unita ad altre parole, sempre dal greco. Molti piedi (PUS) nel polipo, molti legami (GAMOS) molti lati (EDRA). Polipo, Poligamo, Poliedro.

Mmmh dove ho già sentito parole composte da “Gamos”?

Eh si. Mono-gamia infatti vuol dire UN solo legame (da “Monos”, unico)
Come monofonico vuol dire … un unico altoparlante, dato che a sua volta “phone” è una parola greca che equivale a “VOCE“. Quindi il telefono è una … voce lontana? Certo. Dal greco “TELE” che vuol dire proprio “lontano”. Tele-visione, Tele-gramma, tele-scopio, tele-patia…

E perché in Senato ci sono solo persone di età avanzata? Semplice: senato-senile sono unite dall’origine latina “SENIUM”, vecchiaia. I “senatori” erano in sostanza “gli anziani” e quindi,in teoria, i più saggi.

Anche se “il Pianigiani” è un dizionario che è stato molto criticato per il metodo, in anni recenti, rimane un introvabile chicca per chi vuol capire da dove arriva la lingua che parliamo, e questa copia anastatica gratuita, con tanto di motore di ricerca, fa di Etimo.it un sito ed uno strumento da non perdere.

nb : Ok, ma cos’è una copia anastatica ? La copia pagina per pagina, scansionata in questo caso, di un libro in questo caso antico e ormai introvabile.


Sinonimi.it (molto ricco!)
Sinonimi-Contrari.it (meno ricco ma più diretto)

Chi invece le parole preferisce usarle, ed evitare ripetizioni o scoprire nuovi vocaboli, troverà utile cercare e trovare sinonimi e contrari che di solito sono sempre riportati in qualsiasi dizionario degno di questo nome,ma in fondo a lunghi paragrafi di descrizioni ed esempi.

In questi due siti invece si possono trovare subito SOLO… i sinonimi e contrari! Strumento molto utile per chi deve scrivere lunghi testi senza usare ripetizioni noiose e fastidiose, ed anche a chi vuole scoprire parole nuove.

Nel primo sito (sinonimi.it) può essere d’aiuto anche la nuvola di parole proposte che hanno una assonanza con quella cercata: ad esempio cercando “morbido” vengono anche proposte decine di parole come “innocuo” o “velato” (cliccabili!) per continuare le ricerche per assonanza, fino a perdersi in un mare di vocaboli che potrebbero essere utili nel contesto cercato.

Una semplice frase può diventare un poema, grazie a questi strumenti on line!

es: “il mio gatto era morbido, il cane era ruvido.” brr… ok, può andar bene per Twitter. Ma non è meglio scrivere colorando il testo di sfumature?

es riveduto e corretto:

Avevo un gatto flessuoso, tenero, folto e morbido.
Quasi muschiato, ma pacifico e… cremoso.
Non come quel cane legnoso e burbero, severo!

W l’Italiano!

Pillole tecnologiche nel tempo di un caffè.
Se ti piacciono.. CONDIVIDI !

PilloleTech 3: Parole!

Pillole Tecnologiche nel tempo di un caffè! Se ti piacciono CONDIVIDI!

PilloleTech n3 – Tenere sott’occhio parole e ricerche in automatico, con uno strumento gratuito di Google: Alert! ( link )

Nel grande universo Google ci sono tanti di quei siti ed applicazioni utilissimi ignorati dai più, o nascoste dalle più note ed utilizzate. Uno strumento da non perdere, utilissimo, è Google Alert! E’ un “controllore” di tutto quel che passa su internet su tutte le fonti che vengono scandagliate continuamente dal motore di ricerca.

E’ completamente gratuito, personalizzabile ed in italiano.
Ma come funziona? E’ semplicissimo! Basta andare all’indirizzo https://www.google.it/alerts e scoprirlo. Ovviamente è richiesto ed indispensabile un account Google!

In quella pagina va effettuata una normalissima ricerca, ad esempio “Keanu Reeves divorzio” ed opzionalmente si può anche scegliere QUALI fonti controllare (news, blog, etc), i confini della ricerca (Italia, USA, etc ) e la frequenza con la quale ricevere gli “Alert”, delle email che raccoglieranno le eventuali novità su quell’argomento che Google cerca per noi.

google alert keanu reeves

Tutto qui! Gli utilizzi sono infiniti: vuoi sapere quando usciranno aggiornamenti del tuo telefono? Alert su “aggiornamenti Huawei S10”. Ci sono novità su una certa tassa locale? Alert su “bologna tassa suolo pubblico”. Hai un sito o una pagina e vuoi sapere subito se qualche blog ti ha citato, o parla di te? Alert su “tuonome” o “tuo sito”

Google Alert è sempre sveglio, ripete quelle ricerche all’infinito, e ci manda email in automatico. Non perderai più nessuna notizia o citazione di un personaggio, di un argomento di interesse, o di novità letterarie, di un autore, o cinematografiche e di un attore… praticamente qualsiasi cosa.

Senza perder tempo a cercare quelle parole, sempre le stesse, ogni volta. E’ uno strumento utile anche ai professionisti, a chi lavora sul web, ma può diventare indispensabile anche per qualsiasi altro utente.

La pagina di Google Alert, nella parte sottostante la ricerca, contiene anche una semplicissima gestione di tutti gli “Alert” attivi che possono essere modificati o cancellati con un clic.

NB: Essendo uno strumento web è ovviamente compatibile e funzionante su qualsiasi sistema e dispositivo, qualsiasi smartphone e computer con qualsiasi sistema operativo ed una casella email Google

Pillole tecnologiche nel tempo di un caffè.
Se ti piacciono.. CONDIVIDI !